Emanuele Avallone

Frequenta per due anni i corsi della scuola di circo Circo Maximo (Carlo Leonardi, Roma) affrontando tutte le discipline, studia clown teatrale con Emmanuel Gallot Lavallée (Roma), Philippe Gaulier (Parigi – Ecole international de théatre Philippe Gaulier), Dimitri (Verscio CH – Scuola Teatro Dimitri), Pina Blankewoort e Michael Egard (Parigi – Le Samovar), Gonzalo Alarcon (Roma – Helsinki), mimo corporeo astratto e commedia dell’arte con Michele Monetta, Lina Salvatore, Marise Flach (Roma – ICRA Project), utilizzo della maschera grottesca con Familie Floez, danza contemporanea e movimento fisico con Eugenio di Vito (Can Bagnato – Roma) Fonda la compagnia “Smile Carucci” da cui in seguito si distacca. Si forma e lavora come Clown Dottore con l’ass. Ridere per Vivere. Fonda la Compagnia della Settimana Dopo, un collettivo di ricerca e sperimentazione sul clown teatrale, con cui costruisce e rappresenta gli spettacoli “Divagazioni”, “The Valigis”, “Il Trasloco”, “Bici Caffè”, “Old Jazz Orchestra” e "RnB - Red nose Band".

Con Daniele Spadaro crea lo spettacolo “Chien Barbu Mal Rasée”, “Il Banditore” un progetto in collaborazione con Teatro Argot e partecipa alle serate del Social Comedy Club (Roma).

Partecipa agli spettacoli “A Christmas Carol -Canto di Natale” e "Pinocchio" con la regia di Tiziano Panici con cui nasce una collaborazione su svariati progetti negli spazi del Teatro Argot (Roma).

Come regista ha diretto “dott. Coffee e mr. Xerox” (Teatro Instabile di Aosta), Le Trote Blu (Teatro Instabile di Aosta e La Compagnia della Settimana Dopo), Magari (Materiaviva Performance e La Compagnia della Settimana Dopo).

Conduce con Eugenio di Vito una serie di Workshop volti a sperimentare l’intreccio tra clown teatrale, danza contemporanea, movimento fisico ed improvvisazione. Conduce con La Compagnia della Settimana Dopo laboratori sul clown teatrale con bambini e ragazzi, insegna Clown per due anni nella scuola di piccolo circo “Circus Bosh” di Valeria Zurlo.

Collabora alla drammaturgia di ‘MBE (studio per corpo e voce – Can Bagnato - Totalab), come aiuto regia ha lavorato ad “A chi questo- il rancio nel campo di Bergen” (di e con Valeria Bianchi), come occhio esterno partecipa a Trick Nick (di e con Andrea Farentani), Créme e Brulée (di e con Alessio Dantignana e Valeria Pediglieri), Differenza di Potenziale (Compagnia Chilowatt) e un po' di altre cose che, adesso, sinceramente non ricorda.. Ama la montagna e si domanda sempre più spesso “ma come ci sono finito in questa situazione?”